«La nicchia che custodisce la statua di San Giuseppe e che da il nome anche alla casa di proprietà del Comune è stata restaurata e la statua messa in completa sicurezza». Ad annunciarlo è stato il sindaco, Roberto Bruno.

«È nel cuore di tantissimi pachinesi questo simbolo di devozione cittadina e di identità locale – ha dichiarato il sindaco – e dopo anni ed anni di abbandono finalmente è stata restaurata grazie alla fattiva collaborazione fra pubblico e privato, fra l’Ente comune e associazioni, artigiani e volontari, che amano Pachino e pertanto si impegnano per renderla migliore».

Tra poche settimane la casa di San Giuseppe aprirà le porte al pubblico e ai visitatori con l’allestimento della “Casa ro Jurnataru”, a cura dell’Associazione Studi Storici e Culturali di Pachino presieduta da Gabriella Calleri.