Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. di Pachino, hanno denunciato R.S.D. (classe 1970), di origine cubana e S.C. (classe 1962) per il reato di truffa a mezzo di un portale telematico per le vendite online.

La vittima collegandosi al sito, aveva provveduto ad effettuare dei pagamenti a titolo di caparra per un importo di 450,00 euro, per l’acquisto di un’autovettura. Successivamente i presunti venditori facevano perdere le proprie tracce.

Gli Agenti, infine, hanno denunciato P.M. (classe 1988) per il reato di truffa. La stessa aveva posto in vendita su un sito internet un sistema di allarme.

Contattata telefonicamente dal compratore e pattuito il prezzo di euro 250,00, che gli veniva versato, provvedeva a cancellare dal sito l’annuncio di vendita senza spedire la merce.